Wakame: l’alga dalle proprietà ricostituenti e stimolanti

Si chiama Wakame l’alga dalle numerose proprietà benefiche e poche controindicazioni. È un’alga bruna marina commestibile, chiamata anche con il nome scientifico Undaria pinnatifida. Cresce principalmente lungo le coste dell’Asia, tra il Giappone, la Cina e la Corea, ma anche lungo le coste francesi. Questo tipo di alga è il terzo più conosciuto al mondo, dopo l’alga Nori dalle mille proprietà e la Kombu. Tipica della cucina nipponica, è giunta in Occidente grazie alla fortuna che i piatti tipici dell’Asia stanno riscontrando nei nostri Paesi.

Come tutte le alghe, anche l’alga Wakame ha dei valori nutrizionali che la rendono preziosa per la nostra salute. L’alto contenuto di proteine e vitamine la rende un alimento imprescindibile nella dieta vegetariana e vegana. Questo tipo di alga è inoltre un’ottima fonte di minerali fondamentali per la salute, quali il sodio, il calcio, il magnesio e il potassio. La quantità giornaliera di alga Wakame consigliata è di 2-4 grammi al giorno (alga essiccata).

Valori nutrizionaliQuantità (in 100 gr di alga Wakame)
Calorie45 kcal
Carboidrati9,14 gr
di cui zuccheri0,65 gr
Proteine3,03 gr
Grassi0,64 gr
di cui saturi0,13 gr
Fibre0,5 gr
Sodio872 mg
Calcio150 mg
Magnesio107 mg
Fosforo80 mg
Potassio50 mg
Vitamina C3 mg
Ferro2,18 mg

Sono davvero tante le proprietà benefiche dell’alga Watame sulla nostra salute. Poiché è ricca di sali minerali, è un ottimo integratore alimentare per chi pratica sport e perde molti liquidi. Grazie al suo alto apporto vitaminico, l’alga combatte la stanchezza, la fragilità di unghie e capelli e la diminuzione di concentrazione. Ha inoltre una potente azione antiossidante e di prevenzione contro l’invecchiamento cellulare, cosa che le permette di mantenere la pelle giovane e priva di rughe. Infine le poche calorie contenute nell’alga Wakame la rendono idonea a chiunque voglia mettersi a dieta. Il suo alto contenuto di fibre, infatti, favorisce l’insorgere del senso di sazietà e la regolarità intestinale, combattendo anche la stipsi.

L’alto contenuto di elementi quali iodio e selenio rendono l’alga Watame un ottimo alleato per la funzionalità della tiroide. È consigliato il suo consumo in chi soffre di sintomi che possono corrispondere ad un rallentamento della funzione tiroidea, quali la stanchezza e l’aumento di peso ingiustificato. È dunque corretto dire che l’alga Watame fa dimagrire: permette infatti di accelerare il metabolismo e ridurre di conseguenza l’accumulo di grasso.

L’alga Wakame presenta però delle controindicazioni. È sconsigliata la sua assunzione in gravidanza e in allattamento, ma anche in chi soffre di problemi metabolici. Chi ha patologie tiroidee dovrebbe consultare il proprio medico prima di utilizzarla.. Infine poiché questo tipo di alga è ricca di elementi nutritivi, si consiglia di farne uso solo in determinati periodi e di intramezzarli da alcune pause.

Fonte: TantaSalute/Giulia Sbaffi 

Dott.ssa Angela Pinto

Dott.ssa Angela PINTO BIOLOGA E NUTRIZIONISTA Piani Alimentari individuali/personalizzati Consulenze Nutrizionali Riceve per appuntamento tutti i Martedi a Guidonia (Roma), via Umberto Maddalena 72 (c/o Studio Psicologico Anemos) e-mail: angelapinto@fastwebnet.it

Lascia un commento

Chiudi il menu
×
×

Carrello