Sapor di Birra al cioccolato

Non si tratta della solita birra aromatizzata a qualche gusto particolare, in realtà è una vera e propria birra al gusto di cioccolato, ottenuta dalle fave di cacao.

Due giovani imprenditori di New York, fondatori di Mast Brother Chocolate Makers una vera e propria “Fabbrica di cioccolato”, producono barrette del miglior cioccolato con cacao proveniente dalle migliori aree geografiche al mondo dal Sud America alla Papua Nuova Guinea creando cioccolato aromatizzato e ricercato come barretta alla vaniglia, mandorle, al latte di capra, sale marino, caffè e peperoncino, grazie alla loro creatività hanno deciso di creare una bevanda frizzante e dal sapore ricco e pieno ed è nata così l’idea della Birra di Cioccolato.

Si tratta di una birra analcolica con una tecnica di produzione unica che prevede varie fasi di lavorazione del cacao. Le fave sono sottoposte alla tostatura e poi ad una fermentazione a freddo e termina con una doppia carbonazione.

Alla fine le fave vengono mescolate ad acqua e altri ingredienti che la trasformano in una bevanda analcolica molto simile per struttura e aspetto alla birra.

Gusto vellutato e pieno con sentori di caramello e nocciola e aroma naturale di cacao, sapori del tutto naturali in quanto non vi è aggiunta di latte, zucchero ma il gusto deriva esclusivamente dalla corretta lavorazione delle fave di cacao.

Gli stili con cui il cacao si abbina meglio sono Porter e Stout (scure, maltate, vellutate; sapori e aromi complessi tendono verso cioccolato, noci e affumicato ma anche caffè, frutta e/o spezie, retrogusto asciutto per la Porter mentre la Stout è delicata con corpo medio e carbonazione moderata note di cioccolato, caffè con toni di cacao o cereale torrefatto, risulta cremosa e tenuamente fruttato/luppolato) ma anche brown ale (aroma dolce e nocciolato e corpo leggero) e dark mild ale (sapore leggermente maltato con accenni di frutta), barleywine (aroma fortemente maltato con note di frutta secca)e doppelbock (inteso carattere di malto aspetti fruttati di prugna ed uva passa) come anche in certe belgian ale (particolarmente aromatiche e speziate), wit (note speziate) o birre brettate (note fruttate, frutta tropicale, con nocciolo o agrume, fortemente luppolate, aromi bizzarri come pollaio, fieno umido, o leggermente terrose o affumicate).

Da tener presente che commercialmente le birre denominate “Chocolate” non includono il cioccolato tra gli ingredienti ma piuttosto il malto chocolate con tostatura da 400 a 800 EBC.

https://store.farchioni1780.com/birra/birra-artigianale-doppio-malto-scura-cacao/ sito in cui è possibile acquistare la birra al cioccolato e far provare questa sensazione nuova al palato.

Per sapere le caratteristiche della Birra (https://assistenza.agrariamentana.com/acqua-lieviti-e-luppolo-per-unintensita-di-sapori-differenti/ ) e del Cioccolato (https://assistenza.agrariamentana.com/una-fava-color-cioccolato/ ) vi ripropongo due miei articoli in cui trattai nello specifico questi aspetti.

Buona Degustazione a tutti gli intenditori e agli appassionati.

Dott.Dallo Gabriele

Sono Laureato in Tecnologie Alimentari presso l'Università di Agraria Forestale e Alimentare di Grugliasco (To), ho maturato diverse esperienze lavorative presso: - Coldiretti di Bussoleno (To) - Camera di commercio di Torino ,nello specifico, nello Sportello Etichettatura e Sicurezza Alimentare -Fromagerie de Chateau Queyras in Francia. Ho svolto e superato il corso di Assaggiatore di Formaggi (1° Livello) presso ONAF (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggi). Ho svolto e ricevuto documento di It-Taster (analisi dell'influenza delle acuità percettiva e sensibilità ai gusti e alle sensazioni orali). Mi tengo aggiornato su tutto ciò che riguarda il cibo e la sicurezza per noi consumatori .

Lascia un commento

Chiudi il menu
×
×

Carrello